La fiera dedicata alle innovazioni green traccia una precisa istantanea del Settore delle Rinnovabili

Klimaenergy e Klimamobility hanno portato nella città di Bolzano un’offerta congressuale e formativa di altissimo livello nell’ambito delle innovazioni green, così come di grande qualità erano gli espositori presenti. Nonostante questo però le presenze di visitatori sono diminuite rispetto alla precedente edizione.

Fabio Da Col, Responsabile Commerciale di Fiera Bolzano ha tracciato una sintesi di quelle che possono essere state le cause: la crisi del settore fotovoltaico, ad esempio, o l’incertezza nella politica degli incentivi e il numero in costante crescita delle fiere dedicate alle energie rinnovabili, nonché il drastico calo del prezzo del petrolio che ha fatto rallentare il mercato delle rinnovabili, anche se per fortuna non si tratta di un trend europeo. In concomitanza con questo emerge anche la presenza di un pubblico specializzato.

La Fiera traccia, dunque, una fotografia precisa del settore, dove a fronte di un grande interesse da parte di una nicchia della società (formata non soltanto da professionisti innovativi e molto preparati, ma anche da famiglie e curiosi), regna una grande cautela.

Per Route220, aver partecipato a Klimamobility rappresenta la conferma di una esigenza: quella di fare parte degli innovatori, una strada non sempre facile da percorrere, ma (usando le parole di Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambienteda qui passa il futuro…

Darca Stefanini per Route220

Fonte: ufficio stampa Klimamobility

[insperia_blog noofposts=”2″ animation=”up” link=”http://route220.it/news/” blogbutton=”Vedi Tutto”]

Route220 in pieno fermento a Klimamobility

Route220 è a Bolzano, al Salone internazionale della mobilità sostenibile, con uno stand vivace e accogliente, in un clima di grande fermento. Ebbene sì, i veicoli elettrici stanno diventando così strategici che addirittura il colosso Apple pare voglia iniziare un investimento in questo mercato, nonostante la comprovata riluttanza del colosso di Cupertino ad occuparsi di business lontani dal suo core.

Route220 ha scelto di avere una vetrina proprio qui, poiché Klimamobility rappresenta il punto d’incontro per il settore della mobilità sostenibile e la startup a 220volt vuole essere il provider di informazioni e servizi affidabile e di riferimento per chi crede nel futuro della mobilità elettrica come strumento di sviluppo sostenibile della propria attività e delle personali scelte di consumo.

I consulenti di Route220 sono a disposizione per raccontare i servizi innovativi e le proposte di sviluppo business, e per presentare la mission e i servizi.

Il target di riferimento dunque non sono soltanto gli utilizzatori di un mezzo elettrico, che troveranno nella App di Route220 (da scaricare su mobile per accedere a tutta una serie di informazioni essenziali per chi viaggia sostenibile, come la mappa dei punti di ricarica, la loro disponibilità e, a breve, gli itinerari turistici e le strutture convenzionate) ma anche i fornitori di servizi commerciali, turistici e di accoglienza per cui il servizio di mappatura dei punti di ricarica è una vetrina di marketing.

Darca Stefanini per Route220

[insperia_blog noofposts=”2″ animation=”up” link=”http://route220.it/news” blogbutton=”Vedi tutto”]

Route220 si rinnova e riparte da Klimamobility

A poche ore dall’inaugurazione della Fiera di Bolzano dedicata alle best practice in ambito “mobilità sostenibile”, Route220 (fornitore di servizi innovativi in grado di integrare le più avanzate tecnologie per chi utilizza un veicolo elettrico) decide di innovare anche nell’ambito variegato e complesso della comunicazione. E da innovatore, precorre i competitor con attività on e off-line per essere sempre più vicina ai Clienti e agli User di veicoli elettrici.

Il sito è stato da ieri rinnovato nei contenuti e le pagine social di Route220 vogliono rappresentare una vetrina in costante aggiornamento per tutte le persone interessate alla mobilità sostenibile, ma non solo: turismo e itinerari sostenibili, mete enogastronomiche, musica, libri e molto altro, per raccogliere insieme tutte le best practice, italiane e non, in grado di mettere in moto le energie pulite!

Route220 ha scelto, quindi, di “farsi trovare” a Klimamobility dal 26 al 28 marzo 2015 all’interno di Klimaenergy (la fiera internazionale per l’applicazione innovativa delle energie rinnovabili), per proporsi come provider di informazioni e servizi affidabile e di riferimento per chi crede nel futuro della mobilità elettrica come strumento di sviluppo sostenibile della propria attività e delle personali scelte di consumo.

In linea con la manifestazione bolzanina, che mira a creare una cultura “per lo sviluppo di politiche fondamentali per la crescita delle città in cui sicurezza stradale, tutela dei soggetti deboli, sostenibilità ambientale e innovazione applicata alla mobilità”, Route220 non prescinde dall’adozione di soluzioni che nascono dall’esperienza diretta: da anni i veicoli elettrici fanno parte delle scelte di consumo dei soci fondatori e la società fa parte di LoveThePlanet, una delle prime reti di aziende in Italia attive nella sostenibilità.

Darca Stefanini per Route220

[insperia_blog noofposts=”2″ animation=”up” link=”http://route220.it/news” blogbutton=”Vedi tutto”]