Social Channels

Un sito rinnovato. Un compleanno di grande impatto. Un articolo che segna il passaggio dall’essere una start-up innovativa a diventare qualcosa di più, grazie anche alla definizione che la giornalista Antonella Scutiero traccia nell’articolo apparso ieri su LA STAMPA-TuttoGreen: “Route220, startup made in Italy che collega mobilità sostenibile e marketing, proponendo di installare le colonnine per la ricarica lì dove c’è qualcosa da promuovere” (http://goo.gl/lMX0LS).

Tre tappe importanti per Route220, tutte in una sola settimana.

Non sono un caso: la sempre maggiore attenzione al mondo della mobilità elettrica è un fenomeno che non può più essere tenuto in sordina. Del resto è di pochi giorni fa la notizia, apparsa anche su Repubblica.it, di uno studio, lo “Strategic Outlook of Global Electric Vehicle Market in 2015” redatto da Frost & Sullivan, secondo cui le immatricolazioni totali dei veicoli a zero emissioni dovrebbero aumentare nel breve periodo di circa il 65%, passando dalle 304.683 unità del 2014 alle 466.407 unità di fine 2015.

Una buona notizia, che arriva a poche settimane da un secondo dato, altrettanto interessante, diffuso dalla Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA). Nel rapporto dell’Agenzia si evidenzia come nel 2014, a fronte di uno stallo delle emissioni nel settore energetico, si è verificato un aumento di PIL a livello globale. Un risultato che dimostra quanto poco la riduzione delle emissioni sia di impedimento alla crescita economica, anzi, a dirla tutta, potrebbe addirittura stimolarla. (fonte http://italiasicura.governo.it/)

Fondata da Franco Barbieri, esperto di mobilità elettrica, ambientalista convinto e con un’esperienza in multinazionali e importanti automotive italiane, Route220 ha creato una mappa interattiva – utilizzabile via web e attraverso la App Route220 – con un censimento millimetrico dei punti di ricarica in Italia (a ora sono circa 700), per supportare i guidatori EV (electric veichle) italiani ed europei, sia negli spostamenti del quotidiano e di lavoro, sia nei viaggi di vacanza. Poiché Route220 è convinta che dall’incontro tra le necessità dei viaggiatori elettrici e quelle di promozione e accoglienza di nuovi turisti da parte delle strutture ricettive, possano nascere nuove opportunità per tutti. Anche per l’Ambiente.

Darca Stefanini per Route220

20150526_Route220_grande_carica